How this site was born

For us, staying alert means going down as much as possible into the reality we encounter. Let your curiosity guide you. And follow a discussion. When I travel, I let myself be guided by chance, by casual encounters and by unexpected events. A list of good restaurants or fabulous panoramas is not enough, you need your heart, you have to love a place, you have to love a philosophy, you have to dive because a trip is not a simple holiday.

Our travel guides are born from a thought, an idea that a great traveler of our time

Terzani, What does traveling mean to you? It means getting down as much as possible into the reality you meet. Let yourself be guided by curiosity. And follow a thread. When I travel, I let myself be guided by chance, by chance encounters and by the unexpected. As happened to me in November in Afghanistan, when I met a Taliban chief in a bazaar in Peshawar. Also in Afghanistan, I was led by two students from the Koranic schools. They helped me to see the world with their own eyes, otherwise I would have traveled using only my eyes and my prejudices, going only where my choices took me. Time must be taken. Whoever thinks of doing everything in three days, visiting something every hour, has finished the journey, can never let go. You should then travel in search of something. There may be those who are moved by the desire to know a place where beetroot is grown in a different way. it’s already something, it’s a reason to travel. We must prepare for the discovery, read something beautiful, find the poetry of the journey.

For us, staying alert means going down as much as possible into the reality we encounter. Let your curiosity guide you.

Per noi, stare all’erta significa scendere il più possibile nella realtà che incontriamo. Lasciati guidare dalla curiosità. E segui una discussione. Quando viaggio, mi lascio guidare dal caso, dagli incontri casuali e dagli imprevisti. Un elenco di buoni ristoranti o panorami favolosi non è abbastanza, hai bisogno del tuo cuore, devi amare un posto, devi amare una filosofia, devi immergerti perché un viaggio non è una semplice vacanza.

Le nostre guide viaggio nascono da un pensiero, un’idea che un grande viaggiatore del nostro tempo

Terzani, Cosa significa per lei viaggiare? Significa calarsi il più possibile nella realtà che si incontra. Lasciarsi guidare dalla curiosità. E seguire un filo. Quando viaggio mi lascio guidare dal caso, dagli incontri fortuiti e dall’imprevisto. Come mi è successo a novembre in Afghanistan, quando ho incontrato in un bazar di Peshawar un capo dei talebani. Sempre in Afghanistan mi sono fatto guidare da due studenti delle scuole coraniche. Mi hanno aiutato a vedere il mondo con i loro occhi, altrimenti avrei viaggiato utilizzando solo i miei occhi e i miei pregiudizi, andando solo dove le mie scelte mi portavano. Bisogna darsi tempo. Chi pensa di fare tutto in tre giorni, visitando ogni ora qualcosa, ha finito di vivere il viaggio, non può mai lasciarsi andare. Si dovrebbe poi viaggiare alla ricerca di qualcosa. Ci può essere chi è mosso dal desiderio di conoscere un posto dove si coltiva la barbabietola in modo diverso. è già qualcosa, è una ragione per viaggiare. Bisogna prepararsi alla scoperta, leggere qualcosa di bello, ritrovare la poesia del viaggio.