15 attrazioni turistiche più votate in Sardegna | SW6D

Forse l’unica cosa che hai sentito parlare della Sardegna è la sua favolosa Costa Smeralda, Costa Smeralda, che prende il nome dal colore dell’acqua che lambisce le sue spiagge di sabbia bianca. Ma c’è molto di più nell’aspra isola del Mediterraneo di questo paradiso di jet set sibaritico.

I turisti che vedono la Sardegna per la prima volta sono sorpresi di scoprire che un’isola così famosa per le sue spiagge eccezionali può essere così accidentata e montuosa a pochi chilometri dalle sabbie bagnate dalle onde.

L’altra cosa che potrebbe sorprenderti è il numero impressionante di siti preistorici, in particolare le torri di pietra rotonde enigmatiche conosciute come nuraghi (singolare: nuraghe). Imparerai a conoscere i misteri che queste fortezze / abitazioni preistoriche nascondono mentre sali le loro scale di pietra scura ed esplora i passaggi costruiti nell’età del bronzo e del ferro. Puoi anche camminare sulle strade romane originali e visitare le rovine spazzate dal vento delle città costruite dai Fenici.

Usanze locali uniche e feste tradizionali, attrazioni che non troverai altrove, una cucina che è abbastanza distinta dal resto d’Italia, anche una lingua diversa (anche se tutti parlano italiano e molti parlano inglese) rendono la Sardegna unica nel suo genere destinazione gentile. Scopri le cose migliori da fare su questa affascinante isola con la nostra lista delle principali attrazioni della Sardegna.

La maggior parte dei turisti inizia la sua visita nella capitale dell’isola di Cagliari, fermandosi almeno a salire da Piazza della Costituzione a Bastione San Remy. Costruito per difendere il quartiere Castello, sede della bellissima cattedrale e della roccaforte di chiunque controllasse la città in quel momento, oggi offrono una prospettiva sia storica che visiva, con ampie vedute sulla città e sulla baia.

La costa meridionale dell’isola offre ai turisti uno scorcio dell’infinita varietà della Sardegna. Dalle strade medievali e dagli alti bastioni di Cagliari, sono solo pochi chilometri alle rovine dell’antica città di Nora, dove Fenici, Cartaginesi e Romani avevano le loro sedi commerciali. Dirigiti a est della città e in pochi minuti puoi prendere il sole su una delle favolose spiagge che rendono la Sardegna uno dei parchi giochi estivi preferiti in Europa.

A breve distanza da Cagliari e dall’aeroporto, e vicino al sito archeologico di Nora, il Forte Village Resort è un gruppo autonomo di hotel con vista sulla spiaggia, con sport acquatici, piscine, campi da gioco e altre strutture ricreative. Forte Village è uno dei migliori hotel e resort in Sardegna.

Resti di letteralmente migliaia di queste torri di pietra si spargono in tutta la Sardegna, la maggior parte in rovina completa, ma questa è la meglio conservata e la più completa. È anche il più vicino a Cagliari, e il più interpretato, con tour di 30 minuti e guide di lingua inglese.

Se riesci a vederne solo uno, vedi questo, che l’UNESCO ha citato come uno dei migliori restauri in qualsiasi parte del Mediterraneo. Il legname trovato nelle mura della torre centrale era in carbonio datato al 1500 a.C. e le torri esterne furono costruite nell’XI o XII secolo a.C. Puoi andare all’interno della torre, arrampicandoti fino alla sua parte superiore per una vista ravvicinata della cupola accatastata fatta di pietre a secco senza malta.

Le scale a chiocciola all’interno delle sue mura di 1,8 metri collegano le tre storie e mentre salite attraverso i passaggi, potete apprezzare la finezza dell’ingegneria e della lavorazione che queste persone preistoriche hanno raggiunto.

Dopo aver esplorato le torri e le fondamenta dell’antico villaggio che lo circonda, assicurati di fermarti al Museo Casa Zapata, nel villaggio, dove, insieme ad altri affascinanti reperti, puoi vedere un altro nuraghe che è stato scavato sotto l’edificio. Qui, si ottiene una vista dall’alto della costruzione da una passerella sopra le pareti.

Dalla città portuale di Olbia alla punta di Capo de Testa, alcune delle spiagge più belle del mondo sono incastonate in calette scoscese bagnate da un mare così verde e limpido che è noto al mondo come la Costa Smeralda, la Costa Smeralda.

Il confronto con uno dei gioielli più costosi potrebbe valere anche per la clientela che ha frequentato la costa da quando è stata sviluppata dall’Aga Khan negli anni ’60 in una serie di resort per i ricchi. I “villaggi” di villeggiatura sono costruiti per assomigliare alle isole greche e alla riviera.

Il centro di tutto ciò è Porto Cervo, un villaggio turistico e un porto turistico per yacht privati ​​costruito negli anni ’60. Oltre all’osservazione delle persone, la sua unica attrazione per coloro che non hanno prenotato un resort è MdM, un museo di arte moderna alla moda con reperti che cambiano e una caffetteria sulla terrazza con vista su Porto Cervo. La località turistica più modesta della regione

Leave a Comment