UNDP valuta i problemi del turismo di Phuket, strategia per il riavvio “sostenibile”

UNDP valuta i problemi del turismo di Phuket, strategia per il riavvio “sostenibile”

PHUKET: I rappresentanti del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP) erano a Phuket ieri (26 agosto) per conoscere la profondità dei problemi causati dall’impatto di COVID-19 sul turismo come parte della sua ricerca sullo sviluppo della Thailandia per essere un sostenibile destinazione turistica.

Il rappresentante residente dell’UNDP in Thailandia Renaud Meyer ei membri della sua delegazione sono stati accolti a Phuket dal vice governatore di Phuket Supoj Rotreuang Na Nongkhai e da altri ufficiali presso la sala provinciale di Phuket.

“Phuket è un’importante destinazione turistica in Thailandia. Ciò che verrà fatto a Phuket influenzerà e aiuterà a risolvere i problemi del paese, oltre a diventare un modello per altre province “, ha detto Meyer, riferendosi al ‘Modello di Phuket’ che sarà seguito dal 1 ° ottobre, quando i turisti internazionali saranno ammessi Phuket, la prima provincia del paese a ricevere turisti stranieri dall’inizio dell’epidemia di COVID-19.

“Questa visita ha lo scopo di ascoltare i funzionari locali sull’attuale situazione del turismo a Phuket, i problemi e le soluzioni, nonché gli effetti economici e sociali. Queste informazioni verranno utilizzate per la nostra ricerca al fine di trovare una buona soluzione che soddisfi le esigenze della popolazione locale “, ha spiegato il signor Meyer.

“Per la nostra ricerca, vogliamo concentrarci sullo sviluppo sostenibile che copre tutti i gruppi di persone colpite dalla situazione. Per far sì che ciò accada, lo sviluppo necessita dell’impegno e della cooperazione dei funzionari, del settore privato e della popolazione locale “, ha aggiunto.

Il 5 giugno, l’UNDP ha firmato un Memorandum of Understanding (MoU) con l’Autorità del Turismo della Thailandia (TAT) per sviluppare e recuperare insieme il turismo dalla crisi COVID-19, al fine di creare un turismo sostenibile sotto la “ nuova normalità ”, il sig. Meyer ha osservato.

“L’UNDP e il TAT stanno lavorando con molte istituzioni educative per condurre ricerche, sperando di cambiare il turismo thailandese dal turismo di massa al turismo sostenibile, con maggiore considerazione per la natura e la popolazione locale”, ha detto.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con il TAT per supportare nuovi tipi di turismo in Thailandia, come il turismo medico, il turismo rispettoso della natura, il turismo sportivo e altri”, ha aggiunto.

“Voglio elogiare il governo thailandese per le efficaci misure di controllo del COVID-19 e il governo di Phuket per aiutare i gruppi sensibili di persone, come gli zingari del mare di Rawai. Dando loro l’attrezzatura per fare il pesce essiccato, possono guadagnarsi da vivere “, ha detto Meyer.

Il signor Meyer ha anche elogiato il governo di Phuket per i suoi sforzi per aiutare le persone gravemente colpite dall’attuale crisi economica, come quelle che lavorano a Patong.

Il V / Gov Supoj ha sottolineato che la riapertura di Phuket ai turisti stranieri è ben supportata dalle imprese, ma molte persone locali erano ancora preoccupate e spaventate da una possibile seconda epidemia di COVID-19 sull’isola.

“Stiamo facendo un brainstorming con funzionari competenti e imprenditori per trovare il modo migliore per eseguire il progetto con elevata sicurezza”, ha detto V / Gov Supoj.

“Le misure di controllo delle malattie implementate dal PPHO [Ufficio sanitario provinciale di Phuket] funzionano molto bene e stanno creando una buona reputazione per il paese”, ha detto.

“Il governo di Phuket continuerà a far rispettare le misure. Tuttavia, il successo nel controllo di qualsiasi potenziale epidemia richiede una buona collaborazione da parte di tutti “, ha affermato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *