Cose da non fare in Thailandia

Cose da non fare in Thailandia

E’ importante conoscere le cose da non fare in Thailandia, per vivere il proprio viaggio al meglio, in sicurezza e totale serenità, godendo delle infinite bellezze di cui è dotato questo Paese del lontano Oriente. E’ un posto meraviglioso, che custodisce acque verde smeraldo, templi antichissimi e metropoli all’avanguardia. Tuttavia gli usi e costumi, da queste parti, hanno differenze notevoli se confrontati con i nostri, pertanto è importante conoscerne alcuni aspetti salienti e che potrebbero toccarvi da vicino durante il vostro viaggio, per evitare fraintendimenti e pericoli. Ecco tutto quello che dovete sapere per vivere una vacanza da sogno in Thailandia.

– Quando dovete rivolgervi a un thailandese è buona educazione usare il nome di battesimo. Mentre nelle circostante più formali si utilizza la parola ‘Khun’, una sorta di ‘signore’ o ‘signora’ in lingua thailandese. Vale per entrambi i sessi.

– Evitate in ogni situazione di perdere il controllo o di urlare, soprattutto in pubblico: è considerato un atteggiamento volgare. Nella cultura thailandese è buona abitudine evitare qualsiasi tipo di discussione. In situazioni difficili o imbarazzanti è consigliabile piuttosto fare ricorso a un buon sorriso mitigatore.

– E’ consigliabile evitare accuratamente di fare questioni di qualsiasi genere anche con la polizia.

– In Thailandia, quando ci si saluta, non si usa stringersi la mano. Il Wai, ovvero il saluto thailandese, consiste nel premere i palmi delle mani l’uno contro l’altro, per poi portarli al mento abbassando leggermente la testa.

– Se avete intenzione di andare in Thailandia con il vostro partner, fate attenzione ai vostri comportamenti in pubblico: in Thailandia è raro vedere delle coppie che si baciano o si scambiano effusioni in pubblico. E’ sempre consigliato adeguarsi agli usi e costumi del posto, pertanto evitate di mettervi troppo in mostra.

– Per i thailandesi la parte più importante e sacra del corpo umano è la testa, proprio per questo è importante non toccare il capo a nessuno, soprattutto ai bambini. La parte che invece è considerata più umile sono i piedi: è buona educazione non mostrarli.

– Se doveste ricevere un invito a casa di qualche thailandese, ricordate che prima di entrare nella loro dimora dovrete assolutamente togliervi le scarpe.

– I pasti in Thailandia vengono serviti in grandi ciotole che vengono posizionate nel centro della tavola: ogni commensale sarà dotato di forchetta e cucchiaio con i quali potrà prendere la quantità di cibo che gradisce.

– Una delle principali attrazioni della Thailandia sono i monaci. Tutti desiderano scattare qualche foto ricordo con loro, tuttavia è importante tenere presente un paio di cose: i monaci sono un’istituzione molto rispettata, che viene immediatamente dopo la famiglia reale. Un monaco non può mai toccare una donna e nemmeno lei può entrare in contatto con lui. Sui mezzi pubblici, le donne non possono sedere vicino a un monaco e se hanno qualcosa da consegnargli, devono servirsi di un intermediario.

– A proposito della famiglia reale, ricordate che non deve mai essere insultata. E’ in assoluto l’istituzione più cara ai thailandesi, criticarla o offenderla è considerata lesa maestà: si può rischiare il carcere.

– Se doveste trovare a terra una moneta raffigurante il Re o qualche altro membro della famiglia reale, fate attenzione a non calpestarla.

– Sovente, quando si cerca di chiudere una situazione, viene utilizzata l’espressione ‘Mai Pen Rai’, che significa ‘non importa’.

– Ricordate che è assolutamente vietato visitare i templi in canotta, calzoncini, minigonna.

– Chiudete bene le finestre delle guest house o dell’hotel sia per gli insetti, potenziali vettori di molte patologie, che per motivi di sicurezza.

– Fate particolare attenzione quando noleggiate le moto d’acqua: capita sovente che provino a spillarvi molto denaro per presunti danni al mezzo (truffa frequente a Phuket). I contratti sono infatti stilati in lingua thai e spesso i turisti non si soffermano su di essi, sviati anche dalla particolare affabilità del personale sempre sorridente e disponibile. 

Controllate quindi il mezzo prima di utilizzarlo e fate subito presente eventuali danni o ammaccature, onde evitare che vengano attribuiti alla vostra responsabilità. L’ideale è scattare anche qualche foto.

– Infine due indicazioni di grande importanza: in Thailandia la prostituzione è illegale e viene punita molto severamente, soprattutto se sono coinvolti dei minorenni.

Il discorso vale anche per le droghe il rischio del carcere e della pena (fino alla pena capitale) dovrebbero scoraggiare chiunque .