Behaviors and safety

Visits to Phuket Aquarium, Soi Dog and the Phuket Gibbon Rehabilitation Project are terrific animal-themed activities for kids. Adrenaline-addled older kids can tackle kitesurfing in Rawai and Hat Nai Yang.

Phuket's main family-flogged feature is Phuket Fantasea which, while popular, does not set an ecologically sound (let alone responsible) example to kids big or small. Elephant rides are particularly plentiful on Phuket, but carry complex yet significant animal welfare concerns.

For those with children who insist, ask around about more responsible outfits.

Undertows

During the May-to-October monsoon, large waves and fierce undertows sometimes make swimming dangerous. Dozens of drownings occur every year on Phuket’s beaches, especially Laem Singh, Kamala, Karon and Patong. Heed the red flags signalling serious rips.

Jet skis

Keep an eye out for jet skis when you're swimming. Although the Phuket governor declared jet skis illegal in 1997 and they've been re-banned as part of the recent island clean-up, enforcement of the rule is another issue. Long-tails can be hazardous; do not expect the boatman to see you!

Motorcycles

Renting a motorbike can also be hazardous. Thousands of people are injured or killed every year on Phuket’s highways. If you must, make sure you at least know the basics and wear a helmet. Rental rarely includes insurance.

Assaults 

We've had reports of late-night motorbike muggings and stabbings on the road leading from Patong to Karon and from Kata to the Rawai–Hat Nai Han area. Random sexual assaults on women can also happen. Think twice before sunbathing topless (a big no-no in Thailand anyway) or alone, especially on isolated beaches. It can also be dangerous to run alone at night or early in the morning.

During the monsoon from May to October, large waves and dangerous waves sometimes make bathing very dangerous. Dozens of drownings occur every year on the beaches of Phuket, especially Laem Singh, Kamala, Karon and Patong. Respect the red flags that signal the bad weather conditions.

BEHAVIOR

Thai people are too jovial and tolerant to expect a foreigner (“farang") to know and respect their customs, but even here some suggestions can help. One thing that can irritate Thais is the lack of respect for the monarchy.

The King is untouchable and in the past he was even considered sacred; he is the protector of the nation and also the high master of ceremonies for all Buddhist rites.

The symbols of his authority are due to the utmost respect.

Talking about the royal family is taboo. Failure to respect the Buddhist religion and its symbols is also considered irritating. Let's start with sacred symbols, such as the representation of the Buddha in any form: not treating them with deference is a serious sacrilege.

You should never lean on a Buddha statue.

It has happened, for example, that some foreigners were photographed sitting on the head of a large Buddha statue: a double insult, as the head is considered the most sacred part of the body. In the temples (“wat") you have to remove your shoes before entering the building with the main image of Buddha, in front of which the faithful sit on the floor paying homage without ever pointing the feet (considered the least noble part of the human body ) towards the sacred image.

A woman cannot enter a temple in short or with other parts of the body discovered, but in substance all the precautions that we normally adopt when we are going to enter a Christian church, a synagogue or a mosque are worth.

Education, respect and common sense are the main rules. Monks are untouchable. We must not speak to them and we must always give way; women must not touch them for any reason, nor can they deliver anything directly to them. If it happens that a woman has to give something to them and there are no men nearby to act as an intermediary, the woman will place the object on a table, on the floor or on a cloth provided by the religious, she will leave and the monk will reap.

IN PUBLIC

In relations with Thai people try to always smile, to be kind, to repress any desire to express your feelings suddenly. If you have a discussion, trying not to shout and gesticulate is considered offensive and does not bring any results. Show neither sympathy nor dislike. The smile for the Thais is much more than communicating: it is a way of existing that unites different ethnic groups and fascinates the foreign visitor.

Never touch anyone's head, not even a child, because spirit and soul reside in it: it is therefore considered a sacred part of the body. Since the foot is the lowest part of the body, in Thailand it is considered wrong to indicate someone with the foot, especially if you do it on purpose. The Thais are so worried about this eventuality that they avoid crossing their legs; if they just can't do without it, they keep the points facing the ground.

When giving something to a person, both hands or at most the right hand must be used. Shoes are not used in private homes. Sometimes in shops or massage centers; in these environments it is good practice to remove them as well as naturally in temples. In cases where you are a guest of a Thai, it is always a good thing to accept and taste what is offered, refusing will appear an act of discourtesy.

Jet skis keep an eye on Jet Skis when you swim. Although the Phuket governor has declared illegal watercraft in since 1997 and have been re-banned as part of the recent island cleanup, enforcement of the rule is another problem.

Motorcycles Renting a motorcycle can also be dangerous. Thousands of people are injured or killed each year on Phuket trades. If it is necessary, make sure that you understand at least the basics and wear a helmet.

Rental rarely includes insurance.

Assaults we had reports of snatches and stabbings in motorbikes late at night on the road that leads from Patong to Karon and from Kata to the Rawai-Hat Nai Han area.

Random sexual assaults on women can also happen.

Think twice before sunbathing topless (contrary to what you think Phuket has a strong Muslim component and often the beaches are close to villages or mosques, a big no-no in Thailand anyway) or alone, especially on the beaches isolated.

Running alone at night or early in the morning can also be dangerous.

While the seedier side of Thailand's sex industry

 
 
 

Durante il monsone da maggio-a-ottobre, grandi onde e pericolose areggiate a volte rendono a balneazione molto  pericolosa. Decine di annegamenti si verificano ogni anno sulle spiagge di Phuket, in particolare Laem Singh, Kamala, Karon e Patong. Rispettate le bandiere rosse che segnalano ericolose condizioni meteomarine.

COMPORTAMENTI

I thailandesi sono troppo gioviali e tolleranti per aspettarsi che un forestiero (“farang") conosca e rispetti i loro usi, ma anche qui può essere d'aiuto qualche suggerimento. Una cosa che può irritare i thailandesi è la mancanza di rispetto per la monarchia.

Il Re è intoccabile e in passato era persino considerato sacro; è il protettore della nazione e anche il sommo cerimoniere di tutti i riti buddisti.

Ai simboli della sua autorità è dovuto il massimo rispetto.

Parlare della famiglia reale è tabù. Anche il mancato rispetto della religione buddista e dei suoi simboli è considerato irritante. Iniziamo dai simboli sacri, come la rappresentazione del Buddha in qualsiasi forma: non trattarle con deferenza è un grave sacrilegio.

Non bisogna mai appoggiarsi ad una statua di Buddha.

E’ capitato, ad esempio, che alcuni forestieri si siano fatti fotografare seduti sulla testa di una grande statua di Buddha: un doppio insulto, in quanto la testa è considerata la parte più sacra del corpo. Nei templi (“wat") ci si deve togliere le scarpe prima di entrare nell'edificio con la principale immagine di Buddha, davanti alla quale i fedeli siedono sul pavimento rendendo omaggio senza mai rivolgere i piedi (considerata la parte meno nobile del corpo umano) verso l’immagine sacra.

Una donna non può entrare in un tempio in short o con altre parti del corpo scoperte, ma valgono, in buona sostanza, tutte le accortezze che normalmente adottiamo quando ci accingiamo ad entrare in una chiesa cristiana, in una sinagoga oppure in una moschea.

Educazione, rispetto e buon senso costituiscono le regole principali.   I monaci sono intoccabili. Non si deve rivolgere loro la parola e si deve cedere sempre il passo; le donne non devono toccarli per nessuna ragione, nè possono consegnargli qualcosa direttamente. Se dovesse capitare che una donna debba dare qualcosa a loro e non ci sono uomini nelle vicinanze per fare da tramite, la donna poserà l'oggetto su un tavolo, sul pavimento oppure sopra una stoffa fornita proprio dal religioso, si allontanerà e il monaco lo raccoglierà.

IN PUBBLICO

Nelle relazioni con i thailandesi cercate di sorridere sempre, di essere gentili, di reprimere ogni voglia di esternare in maniera repentina i vostri sentimenti. Se si ha una discussione, cercare di non gridare e gesticolare, è ritenuto offensivo e non porta alcun risultato. Non dimostrate nè simpatia nè antipatia. Il sorriso per i thailandesi è molto più che comunicare: è un modo di esistere che accomuna etnie diverse e affascina il visitatore straniero.

Non toccate mai la testa a nessuno, neanche a un bambino, perchè in essa risiedono lo spirito e l'anima: è perciò considerata una parte sacra del corpo. Essendo il piede la parte più bassa del corpo, in Thailandia è considerato sbagliato indicare qualcuno con il piede, specialmente se lo si fa apposta. I thailandesi sono così preoccupati di questa eventualità che evitano di accavallare le gambe; se proprio non ne possono fare a meno, tengono le punte rivolte verso terra.

Quando si deve porgere una cosa ad una persona, devono essere utilizzate entrambe le mani o al massimo la mano destra. Le scarpe non vengono usate nelle abitazioni private. Talvolta nei negozi o nei centri massaggio; in questi ambienti è buona norma toglierle oltre naturalmente che nei templi. Nei casi in cui si è ospiti di un thailandese, è sempre buona cosa accettare e assaggiare quanto viene offerto, rifiutare apparirà un atto di scortesia.

Moto d'acquatenete d'occhio i Jet Ski quando nuotate. Anche se il governatore di Phuket dichiarato illegale moto d'acqua in dal 1997 e sono stati ri-vietato come parte della recente pulizia isola, l'applicazione della regola è un altro problema. 

Moto noleggiare una moto può anche essere pericoloso. Migliaia di persone sono ferite o uccise ogni anno sulle trade di Phuket. Se è necessario, assicurarsi di conoscere almeno le nozioni di base e indossare un casco. 

Noleggio raramente include l'assicurazione.

Assalti abbiamo avuto segnalazioni di scippi e accoltellamenti in moto a tarda notte sulla strada che porta da Patong a Karon e da Kata alla zona di Rawai-Hat Nai Han.

Gli assalti sessuali casuali sulle donne possono anche accadere. 

Pensateci due volte prima di prendere il sole in topless(contrariamente a quanto si pensi Phuket ha una forte componente Mussulmana e spesso le spiagge sono in prossimità di villaggi o moschee, un grande no-no in Thailandia comunque) o da soli, soprattutto sulle spiagge isolate.

Può anche essere pericoloso correre da solo di notte o la mattina presto.

Mentre il lato più seedier dell'industria del sesso della Thailandia è in mostra a Patong (saremmo riluttanti a portare i nostri bambini qui, anche se molte persone lo fanno), il resto di Phuket è abbastanza G-rated.

Visite a Phuket Aquarium, Soi Dog e il progetto di riabilitazione di Phuket Gibbon sono fantastiche attività a tema animale per i bambini. I bambini più grandi di adrenalina possono affrontare il kitesurf a Rawai e Hat Nai Yang.

La attrazione principale della famiglia a Phuket è la Phuket Fantasea che, pur essendo molto popolare, non imposta un esempio ecologicamente valido (figuriamoci responsabile) per i bambini grandi o piccoli. Le gite in elefante sono particolarmente abbondanti su Phuket, ma sonom fonte di preoccupazioni  significative per il benessere degli animali. Per quelli con bambini che insistono, chiedete in giro i piu responsabili

Please follow and like us: